Emis Killa: il rapper italiano che deve tornarsene a casa a mangiare spaghetti

Emis Killa: il rapper italiano che deve tornarsene a casa a mangiare spaghettiCosa succede se un rapper italiano va ad un festival di musica rap in America?

E’ questo che molti si chiedevano da anni; ora però abbiamo le risposte.

Emis Killa, uno dei giovani rapper più di moda in questo momento in Italia ci ha provato, ma non gli è andata proprio bene, anzi, gli é andata male: malissimo.

Durante la consueta recensione, Ed Lover  lo ha ‘asfaltato’, come si dice oggi con un giudizio da far arrossire il più navigato dei cantanti:

Non ci siamo figliolo. Hanno messo i sottotitoli e, leggendo i sottotitoli, la metà di quello che hai detto non era in rima secondo me, e non era nemmeno granché. Tornatene in Italia con queste cazz…. Vai a mangiare degli spaghetti, delle lasagne, della pasta… Forse quelle cazz… che hai detto piacciono in Italia, ma qui..

Emis Killa: il rapper italiano che deve tornarsene a casa a mangiare spaghettiultima modifica: 2013-10-25T16:24:00+00:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento